© 2018 Fabio Gimignani · Tutti i diritti riservati

Partita IVA 05763830485

  • Facebook Social Icon
libroco copia.png

distribuito da

DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE

Una Casa Editrice è come il cratere di un vulcano attivo: il magma incandescente non si ferma un attimo e monta... monta senza sosta in attesa di eruttare lapilli verso il cielo.

Ecco perché abbiamo deciso di inserire una sezione dedicata alle prossime pubblicazioni: perché l'eruzione non vi colga impreparati, che tempo fa a Pompei...

LA PREVENZIONE DEI DISTURBI MUSCOLO-SCHELETRICI

di Simone Molinelli

Uscita prevista: Novembre 2018.

Noi “funzioniamo” come un organismo globale e la funzione di una parte del corpo non può essere scissa dalla funzione di un’altra.

I vari organi e apparati sono strettamente interconnessi e insieme elaborano cibo e ossigeno per produrre l’energia necessaria a far funzionare i vari distretti, mentre contemporaneamente eliminano le scorie. La struttura del nostro corpo dipende dalla funzione degli organi interni, ma anche la funzione degli organi interni dipende dalla struttura del corpo.

È quindi necessario mantenerlo in forma il più possibile questo nostro corpo: flessibile dinamico con muscoli trofici e articolazioni ben mobili e funzionanti. La conservazione di una sana struttura corporea è di fondamentale importanza se si vogliono quantomeno ritardare i segni e i disturbi più comuni dell’invecchiamento.

Questo manuale può essere un valido strumento per pendersi cura del nostro corpo. Con oltre settanta esercizi e posture proposte, spiegate in modo semplice, arricchite da una ricca documentazione fotografica e da contenuti multimediali (video), vi guiderà lungo i principali sentieri del vostro corpo in modo da liberarlo dalle tensioni a cui ogni giorno è sottoposto; cercando di  prevenire la degenerazione di muscoli, ossa, articolazioni, legamenti. 

Perché una struttura libera ed equilibrata consente a tutti i meccanismi dell’organismo di funzionare bene anche in tarda età.

IL FOLLETTO BURBERO - Un viaggio inaspettato a Burberilandia

di Marco Burberi

Uscita prevista: Novembre 2018.

State leggendo queste righe per capire di cosa tratta il libro. Che amarezza. Ma vi capisco. Personalmente odio le sinossi perché non rendono mai giustizia all'opera... Come le copertine... Ma siccome devo farla, direi: “Un uomo si ritrova sperduto in un'isola folle e deve trovare il modo di tornare a casa”. Bella cazzata. 
Centinaia di storie sono così. Questa però è molto diversa a modo suo. Ma perché anticiparvi alcune intuizioni o altri particolari “spoilerandovi” quello che leggerete?
Non vi resta che fare un salto nel buio, come il protagonista, e scoprire insieme a lui parte di questo vasto mondo.
Qualcuno in quel luogo potrebbe suggerirvi di “Farvi i cazzi vostri”, io invece vi invito a partecipare a questa avventura.

IL RIPROGRAMMATORE

di Francesca Magrini

Uscita prevista: Novembre 2018.

La ricerca del proprio equilibrio spesso si interseca con vere e proprie tele di ragno tessute da chi desidera unicamente soggiogare il prossimo.
Dinamiche perverse e sottile plagio psicologico si fanno strada con la lentezza e l'inesorabilità di un tumore che, una volta manifestatosi, è troppo forte e troppo esteso per essere asportato.
Forse.

OSSI DI SEPPIA PER COCCODRILLI

di Fabio Gimignani

Uscita prevista: Dicembre 2018.

Sei racconti sull’indivisibilità del bene dal male e viceversa; sulla crudeltà che ha condotto per mano l’uomo fin da quando se ne ha notizia creando un connubio talmente forte da risultare indissolubile.

Bene e male sono solamente due parole che utilizziamo per giustificare gli eccessi di bontà o di crudeltà nei quali quotidianamente indulgiamo, ma è nella natura dell’uomo l’essere magnanimo o crudele, e nessuna delle due manifestazioni ha a che vedere con esseri superiori fin troppo idealizzati e collocati in un pantheon inaccessibile ai mortali.

«Perché è la mia natura!» rispose lo scorpione alla rana...

In questa frase, che conclude una fiaba risalente all’India del III secolo aC, sono racchiuse tutte le risposte alle domande sull’essenza del bene e del male. L’uno non può esistere senza l’altro, ed entrambi sono  otalmente indifferenti al destino dell’umanità, che invece si incaponisce a cercarne i motivi e le origini per tentare di giustificare un fato non sempre benevolo.

Bene e male sono i coccodrilli: esseri preistorici giunti integri e primordiali fino a noi grazie alle totale indifferenza con la quale amministrano il proprio istinto predatorio, che niente ha a che vedere con la crudeltà, divorando tutto ciò che ritengono funzionale alla sopravvivenza semplicemente perché “è la loro natura”.

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now